Categoria: Itinerari

I piccoli centri del Salento ospitano costruzioni dai molteplici stili e soluzioni architettoniche. La causa di questo meltin pot d'arte è da rintracciare nella varietà di popolazioni che nei secoli hanno governato sulla penisola salentina e che hanno lasciato impronte indelebili nel bagaglio artistico e culturale del salento. 

Se siete appassionati d'arte o d'architettura vi suggeriamo di visitare i numerosi centri del Salento dove troverete palazzi nobiliari, ville baronali, case a corte, chiese barocche e molto altro ancora.

In primis, meritano una visita le tante Chiese Barocche del Salento, che trovano il loro massimi esponenti nella Basilica di Santa Croce e nel Duomo di Lecce. Altri esempi di questo meraviglioso stile artistico-architettonico sono la Cattedrale di Sant'Agata e il Monastero delle Carmelitane Scalze a Gallipoli, le chiese di Sant'Irene, San Matteo e Santa Chiara a Lecce.

Assolutamente da non perdere sono: Palazzo Gallone, Palazzo Caputo, Palazzo Comi (dimora del poeta Girolamo Comi) a Tricase; Palazzo Ciardo, Palazzo Comi, Palazzo Daniele, Palazzo Buccarello, Palazzo Bleve, Palazzo Bitonti, Palazzo Protopapa-Sergi a Gagliano del Capo; i Palazzi cinquecentesci Licari e Sangiovanni, il Rivellino e la Torre dell’Orologio ad Alessano.

Suggeriamo, inoltre, una romantica passeggiata per le stradine dei centri storici di Otranto, dove potrete visitare le caratteristiche botteghe artigianali, Ugento, città annoverata nel registro nazionale delle Città d'Arte, Gallipoli, dove i cnetro storico fortificato si erge su un isolotto circondato dal mare, e Specchia, località facente parte del club "I borghi più belli d'Italia".

Se, invece, desiderate ammirare l'imponente bellezza degli antichi castelli salentini vi consigliamo di visitare: il Castello Baronale dei Trane (Tutino), il Castello di Depressa e il Castello dei Gallone nel comune di Tricase; il Castello Castromediano-Valentini a Morciano di Leuca; e i castelli aragonesi di Castro e Otranto.