Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.dalle 9.30 alle 19.00 dal Lunedì al Venerdì

Le piscine naturali più belle del Salento

grotta-della-poesia-blog-envision

Salento fa rima con sole, mare e vento. Stiamo parlando di una delle zone marittime più affascinanti dello Stivale, puntellata da decine di località turistiche dal fascino incredibile. 

Ma, talvolta, sono i luoghi più appartati quelli più suggestivi. E questa regola vale anche per alcune delle insenature e delle piscine naturali del Salento

Scopriamo quelle più importanti, adatte a un turismo di nicchia e a tutti coloro che desiderano restare estasiati dall'incantevole fusione tra paesaggi, sole, roccia e mare che questa terra è in grado di offrire.

Torre Chianca

Torre Chianca sorge nel comune di Lecce; affaccia sul litorale adriatico e sulla foce del fiume Idume. La sua costa è caratterizzata da lunghe distese sabbiose, mentre i fondali bassi sono perfetti per le famiglie con bambini che desiderano rilassarsi senza ansie. 

Poco più a nord, nella località di Spiaggiabella, si apre un bacino d'acqua cristallina situato proprio alla foce del fiume Idume, il corso d'acqua che scorre nel sottosuolo di Lecce. In quel tratto, il fiume è contornato da una vegetazione fittissima e le sue acque riempiono alcune piscine naturali di straordinaria bellezza.

Grotta Monaca

La Grotta Monaca sorge nella località omonima, all'interno del territorio comunale di Otranto. Pur essendo quest'ultima raggiunta da migliaia di turisti ogni anno, Grotta Monaca non è molto frequentata, se non da coloro che non sanno resistere al fascino della scoperta. 

La grotta si apre al culmine di un'insenatura spettacolare. Protetta da alti scogli e da una costa frastagliata, è un luogo abbastanza difficile da raggiungere e, probabilmente, la sua bellezza dipende anche da questo.


Marina Serra

Decisamente nota, Marina Serra affaccia sul litorale adriatico, a breve distanza da Tricase. Qui, la costa è caratterizzata da falesie che ospitano decine di insenature e anfratti, tra cui la piscina omonima, protetta da alte scogliere che ne celano lo straordinario fascino. 

All'interno dell'acqua sono presenti rocce che col passare del tempo hanno acquisito la forma di veri e propri sedili, sui quali accomodarsi e godere del relax che questo luogo è in grado di offrire. Il fondale è basso e permette anche ai bambini di bagnarsi in tutta sicurezza.


La Grotta della Poesia

Ci troviamo sul versante adriatico, a metà strada tra Torre dell'Orso e San Foca. Roca Vecchia è famosa per la sua torre d'avvistamento cinquecentesca, per il castello e per il santuario della Madonna di Roca, risalente al XVII secolo, ma soprattutto per le due magnifiche grotte. 

Le piscine naturali distano tra loro poco più di 60 metri; un tempo coperte da una volta di roccia, oggi sono illuminate dal sole e ospitano le acque del mare provenienti da un canale percorribile a nuoto. 

Un'antica leggenda narra che un tempo questo luogo fiabesco fosse frequentato da una bellissima principessa. Quando si seppe della sua passione per le piscine di Roca, giunsero in loco decine di poeti, al fine di cantare la sua straordinaria bellezza.

 

MENU