Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 0833 531081 +39 328 4426418 +39 346 0961638

Percorso di trekking lungo le "Vie del Sale ”

Sono tanti gli splendidi sentieri che il Salento ha da offrire: incantevoli itinerari che, se percorsi a piedi, permettono di carpire gli odori, i colori e i sussurri della natura che insieme si intrecciano nella tipicità della flora e fauna salentina. “Il sentiero Vie del Sale” è senza dubbio il più famoso e caratteristico percorso di trekking del Salento.

 Situati tra l’entroterra e il mare salentino, nel grazioso comune di Corsano“Le vie del Sale” sono i sentieri che prendono il nome dall’antica abitudine dei paesani di attraversarli trasportando il sale dal mare fino al paese, dove veniva venduto clandestinamente.

Oggi questi sentieri sono stati ristrutturati sotto forma di percorso escursionistico, attraverso il quale è possibile ammirare varietà botaniche e rurali di notevole importanza. Per percorrerli basterà munirsi di scarpe comode.

Sebbene il percorso non sia particolarmente indicato per i più piccoli, questi potranno comunque divertirsi grazie alla presenza di un Parco Avventura situato nelle immediate vicinanze. Il litorale roccioso che si stende per questo tratto vi apparirà come un paesaggio lunare, somiglianza dettata dalla presenza di rocce

Il sentiero preso in considerazione è il cosiddetto “tratturo” che vi porterà verso il mare, dove, un tempo, il sale veniva raccolto e venduto clandestinamente dai contadini della zona.

Iniziate il vostro percorso camminando su un tappeto verde delimitato dai caratteristici muretti a secco, macchia mediterranea e fichi d’india, mentre scorgete in lontananza un mare dal blu intenso che si fonde con il cielo.

Solcando questo paesaggio caratterizzato da una biodiversità animale e vegetale decisamente unica potrete godere, spingendovi fino al mare, anche dell’incredibile spettacolo offerto dal paesaggio marittimo tra suggestive grotte marine e scorci di costa mozzafiato.

Il sentiero non è impervio ma relativamente lungo e con la classica pendenza che caratterizza il trekking di montagna. Una volta arrivati sulla scogliera avrete raggiunto il luogo dove i contadini producevano il sale.

Qui, infatti, l’acqua di mare si depositava nelle saline appositamente scavate e pulite dove rimaneva ad asciugare. Il sale rimasto poi veniva raccolto e depositato nei “panari”, nascosti tra gli scogli, per farlo scolare in attesa di essere trasportato in paese, nascosto all’interno di sacchi di iuta, attraverso il sentiero appena percorso.

tratturo-3
trratturo-1
tratturo-2

Strutture correlate

  • I Colori del Mare

  • Appartamento Solemare a Torre Mozza

MENU