Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.dalle 9.30 alle 19.00 dal Lunedì al Venerdì

Legambiente premia le coste più affascinanti della Puglia

5vele-legambiente-puglia

La regione Puglia aggiunge un altro trofeo al suo ricco palmares.

Le 5 Vele di Legambiente, riconoscimento dedicato ai litorali più belli e puliti d'Italia, passano da due a tre, in seguito all'ingresso nella lista del comprensorio "Alto Salento Jonico", che raggiunge la costa dell'Alto Salento Adriatico e il Parco degli Ulivi Secolari (situato tra Carovigno e Polignano).

Il club pugliese delle 5 Vele

Al comprensorio dell'Alto Salento Jonico appartengono i comuni di Gallipoli, Porto Cesareo, Nardò e Racale. Un territorio fantastico, finalmente premiato col massimo riconoscimento tributato da Legambiente alle aree costiere più suggestive e pulite dello Stivale. L'altra buona notizia è che al comprensorio dell'Alto Salento Adriatico si è aggiunto il comune di Vernole, che farà squadra con Melendugno e Otranto. Insomma, due ottime notizie che contribuiscono a rendere la costa pugliese tra le migliori in termini di qualità ambientale e gestione dei servizi (attualmente la Puglia è la terza regione d'Italia, alle spalle di Sardegna e Sicilia).

Ai due paradisi salentini, va aggiunto il Parco degli Ulivi Secolari, che include alcune delle località più suggestive tra quelle poste a cavallo tra le province di Brindisi e Bari, ovvero Carovigno, Ostuni, Polignano a Mare, Fasano e Monopoli.

Un risultato che premia la perseveranza delle amministrazioni locali

Quello raggiunto dalla regione Puglia è un risultato eccezionale, soprattutto considerato il numero complessivo dei territori con 5 Vele: 16. Con l'ingresso nella lista di Vernole e Pulsano, invece, il numero delle località premiate passa da 40 a 42.

Ma meritano certamente un plauso anche le località che hanno ottenuto 4 Vele, come le Isole Tremiti, Vieste, Monte Sant'Angelo e Mattinata, tutte situate nel Gargano. Il litorale tra Lesina e Sannicandro, che include anche Rodi e Peschici, ne ottiene tre, così come il tratto di costa sul quale affacciano i comuni di Giovinazzo, Bisceglie, Trani e Margherita di Savoia.

I criteri di assegnazione di cui Legambiente tiene conto? Integrità del paesaggio, bellezza dei fondali, qualità delle acque, bontà dei servizi, raccolta differenziata e pulizia delle spiagge, sono tra i più importanti.

MENU