Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.dalle 9.30 alle 19.00 dal Lunedì al Venerdì

Bandiere Blu 2019 nel Salento: ecco le località vincitrici

 

bandiera-blu-salento-2019

Il Consiglio Nazionale della Ricerca ha reso pubblica la lista delle località meritevoli della Bandiera Blu per il 2019.

Si tratta della nomina più ambita dalle mete turistiche dello Stivale, che attesta il raggiungimento di alcuni parametri fondamentali, necessari per la tutela delle aree marine e dei loro ecosistemi. L'istituzione della Bandiera Blu risale al 1987, allorquando fu indetto il primo anno europeo dell'Ambiente. Ma quali sono le spiagge del Salento ad aver ricevuto il premio?

Tra riconferme e bocciature

Se Otranto, Castro e Salve hanno riconfermato la propria presenza nella lista delle località premiate, non è andata altrettanto bene per Melendugno, da sempre uno dei fiori all'occhiello del litorale salentino. L'edizione 2019 non ha assegnato alcun vessillo a Melendugno che, con le sue marine, occupa uno dei tratti più suggestivi della costa adriatica del Salento.

Un'altra mancata riconferma per la regione Puglia è quella di Rodi Garganico, splendida località situata nel Parco Nazionale del Gargano. Alla base della decisione ci sarebbe il mancato raggiungimento della soglia minima (30%) di raccolta differenziata. Non sono in dubbio, invece, né l'integrità dei luoghi, né la pulizia e l'accessibilità delle spiagge, essendo queste due eccellenze assolute della regione Puglia.

La festa di Castro, Salve e Otranto

Il primo ad annunciare la propria soddisfazione per il raggiungimento del prestigioso traguardo è stato il primo cittadino di Castro, Luigi Fersini. Il sindaco ha posto in evidenza la necessità di raggiungere elevati standard di qualità per l'ottenimento del vessillo. Le richieste vanno dalla percentuale di raccolta differenziata alla qualità delle acque, passando per la bontà delle iniziative volte a tutelare l'ambiente.

Anche a Otranto, il primo cittadino Pierpaolo Cariddi ha espresso la sua soddisfazione: per migliorare ulteriormente la qualità dei servizi garantiti a turisti e residenti, l'unica strada è lavorare in direzione di uno sviluppo sostenibile. Queste le parole del sindaco, che ha aggiunto la necessità di valorizzare i beni culturali e paesaggistici di una terra straordinaria come il Salento. Per ottenere il meglio, tuttavia, cittadini e istituzioni devono impegnarsi a fondo e lavorare in maniera sinergica.

 

MENU