Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.dalle 9.30 alle 19.00 dal Lunedì al Venerdì

La Costa del Salento: ti diciamo cosa vedere

 

la-costa-del-salento2

Il Salento è un territorio dalle antiche tradizioni che permette di vivere una vacanza tra natura incontaminata, mare cristallino e città d’arte.

Del resto le sue spiagge accontentano davvero tutti i gusti: lunghe, con sabbia fine e bianca, sul versante ionico, frastagliate e rocciose su quello adriatico. Adatte per le famiglie e per chi cerca il relax le une, paradiso dei sub le altre. Davvero difficile scegliere il luogo giusto dove trascorrere il proprio soggiorno. Ecco, quindi, le località più belle della costa salentina, adatte per un magnifico e stimolante itinerario coast to coast oppure per chiunque sia alla ricerca di un luogo dove fermarsi e godersi delle meritate vacanze.

La costa adriatica del Salento

La penisola salentina è un ponte verso l’Oriente, le cui tracce sono ben visibili nella storia, nella cultura, nell’arte ma anche nella vegetazione visto che molte specie presenti su questo territorio si ritrovano anche dall’altra parte dell’Adriatico. Il Salento Adriatico comprende quel tratto di costa che va Ostuni a Santa Maria di Leuca, le cui caratteristiche morfologiche, per molto tempo, l’hanno preservata dal turismo di massa tipico dell’altro versante. Tutto questo litorale è così bello da togliere il fiato sia a chi lo visita per la prima volta sia a chi torna spesso ma ogni volta scopre qualcosa di nuovo.

L’itinerario da seguire va da San Cataldo al capo di Santa Maria di Leuca passando per la riserva naturale de Le Cesine e per importanti centri balneari come San Foca e Torre dell’Orso. La riserva naturale de Le Cesine ed i Laghi Alimini sono due luoghi da visitare se si ama stare a stretto contatto con la natura; entrambe sono oasi di protezione faunistica dove non è raro avvistare tassi, volpi, ricci e tartarughe. Rocha Vecchia, una bella località balneare nelle vicinanze di Melendugno, presenta alte scogliere a picco sul mare, sulle quali si aprono grotte meravigliose, che si alternano a calette di sabbia ed a piscine naturali. Il, luogo perfetto per gli amanti delle immersioni. In questa località, poi, si trova anche quella che può essere definita fra le cavità più belle d’Europa ovvero la famosa Grotta della Poesia.

Proseguendo di giunge ad Otranto, una delle mete che non può mancare nel corso di una vacanza nel Salento. La sua storia millenaria ha lasciato tracce evidenti ovunque. Naturalmente è d’obbligo anche il tour delle mura che regala degli scorci bellissimi sul mare e sul porto. Lasciata Otranto ci si dirige verso Santa Cesarea che ha legato il suo nome alle sorgenti termali e ad eleganti centri balneari che hanno reso questo tratto di costa molto noto ai personaggi illustri, soprattutto nell’Ottocento. Una piacevole cittadina dove trascorrere alcune ore ammirando le costruzioni stile liberty. In località Castro, poi, si possono visitare le grotte più belle della costa come la Zinzulusa, di origine carsica.

La costa ionica del Salento

Gallipoli si presenta in tutto il suo splendore tipicamente orientale, dalle bianche case basse e circondata da mura di cinta protese verso il mare. Questa località, in estate è anche fulcro della movida salentina, molto amata da giovani e giovanissimi. Comunque, chiunque decida di trascorrere in questi luoghi il proprio soggiorno non può che vivere fino in fondo il mare e le lunghe spiagge di sabbia bianca. La parte più bella è quella che comprende le famose Maldive del Salento ed i tratti di costa fra le piacevoli località balneari di Pescoluse, Torre Vado e Torre Pali. In questa zona ci sono anche molte aree archeologiche di grande interesse che ripercorrono la storia degli antichi Messapi. Una piccola deviazione verso l’interno porta a Specchia, fra i borghi più belli d’Italia che vale la pena visitare per la bellezza del suo centro storico.

 

MENU