Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 0833 531081 +39 328 4426418

L'antica arte della cartapesta: come si preparano i carri di Carnevale

Carnevale Gallipoli

La lavorazione della cartapesta a Lecce è legata ad un'antica tradizione artistica. Gli artigiani salentini, grazie ad un semplice impasto naturale, danno vita a creazioni raffinate e stupefacenti.

Nel periodo carnevalesco, in particolare a Gallipoli e Corsano, ma non solo, è possibile assistere alla sfilata di carri allegorici, "sculture" artistiche colorate e di grande effetto realizzate in cartapesta, che incantano grandi e piccoli nella festa di carnevale.

L'impasto preparato con materiali di recupero, quali vecchi giornali, acqua e colla è molto malleabile, infrangibile e resistente. Tonnellate di giornali, decine di chili di farina, colla in abbondanza e vernici dai colori vivaci sono gli ingredienti necessari.

Ingrediente fondamentale è la creatività dei maestri cartapestai salentini: nelle sfilate assistiamo ad una passerella di carri con temi l'uno diverso dall'altro: carri "marini" con sirenette, pesci e abitanti dei fondali, in un’ambientazione dai colori di blu oltremare.

Coloratissimi carri con animaletti, gnomi e fate o scenografie fantasiose e immaginarie, che ripropongono anche personaggi famosi della politica e della cronaca.

I tempi di preparazione dei carri carnevaleschi

Il Salento, dal Brindisino al Capo di Leuca, si prepara al magico periodo di Carnevale, ideando carri che prevedono tempi di preparazione lunghissimi. Ciascun gruppo "carrista" tiene segreta la propria "ricetta". La struttura di un carro deve essere molto resistente, capace di sopportare il peso elevato delle impalcature, ma anche il trasporto di un pubblico festante, che si cimenta in balli scatenati.

Sfilata dei carri nel Carnevale di Putignano

Atmosfera di festa e prodotti tipici nel Carnevale di Putignano, che attira turisti provenienti da varie città. Folklore, satira e goliardia nella sfilata dei carri, dove i maestri cartapestai plasmano la cartapesta, realizzando minuziosi abitanti della festività carnevalesca, ma anche grotteschi personaggi e maschere ironiche in ambientazioni fumeggianti.

MENU